Apple e Foxconn Violano Leggi Cinesi

Apple Inc. e il partner manifatturiero Foxconn violano le leggi cinesi usando troppi lavoratori a contratto nella più grande fabbrica di iPhone del mondo, le aziende hanno confermato a seguito di un rapporto che sosteneva anche condizioni di lavoro difficili.

 

Per il suo ultimo rapporto, CLW ha detto che gli investigatori sotto copertura hanno lavorato nello stabilimento di Zhengzhou in Foxconn in Cina, incluso uno che è stato impiegato lì per quattro anni. Uno dei principali risultati: il personale temporaneo, noto come addetto alle spedizioni, rappresentava circa il 50% della forza lavoro in agosto. Il diritto del lavoro cinese prevede un massimo del 10%, osserva CLW.

 

Apple ha affermato che, dopo aver condotto un’indagine, ha riscontrato che “la percentuale di addetti alla spedizione ha superato i nostri standard” e che sta “lavorando a stretto contatto con Foxconn per risolvere questo problema”. Ha aggiunto che quando trova problemi, collabora con i fornitori per “intraprendere azioni correttive immediate.” Foxconn Technology Group ha inoltre confermato la violazione del lavoratore di spedizione a seguito di una revisione operativa.

 

“Le nostre recenti scoperte sulle condizioni di lavoro a Zhengzhou Foxconn mettono in evidenza diversi problemi che violano il codice di condotta di Apple”, ha scritto CLW nel suo rapporto. “Apple ha la responsabilità e la capacità di apportare miglioramenti sostanziali alle condizioni di lavoro lungo la sua catena di approvvigionamento, tuttavia, Apple sta ora trasferendo i costi dalla guerra commerciale attraverso i propri fornitori ai lavoratori e approfittando dello sfruttamento dei lavoratori cinesi”.

 

“Riteniamo che tutti nella nostra catena di approvvigionamento dovrebbero essere trattati con dignità e rispetto”, ha anche affermato Apple in una nota. “Per garantire il rispetto dei nostri elevati standard, disponiamo di solidi sistemi di gestione a partire dalla formazione sui diritti sul posto di lavoro, interviste sul posto di lavoro, canali di reclamo anonimi e audit in corso.”

 

Foxconn è il più grande gruppo di assemblatori di gadget che producono la maggior parte dell’elettronica di consumo mondiale da tentacolari basi cinesi. Operando in genere su margini sottili, impiegano milioni di lavoratori prevalentemente migranti e temporanei perché l’attività tende a crescere e diminuire con le stagioni degli acquisti e le fluttuazioni della domanda.

 

Secondo le e-mail visualizzate da Bloomberg, ad agosto Apple ha dichiarato a CLW che stava esaminando i risultati e aveva delle domande sul rapporto. La società ha inviato un investigatore alla fabbrica e ha incontrato i funzionari Foxconn per discutere del pesante uso dei lavoratori addetti alle spedizioni, ma Apple e Foxconn stanno ancora permettendo l’attività nonostante violi lo standard del 10%, ha affermato CLW.

 

 

 

Fonte: Bloomberg

 

 

Se sei interessato a scoprire come poter trarre vantaggio da queste operazioni segui anche il nostro corso di Trading gratuito.

 

 

Articoli correlati…

USA Contro Cina: La Guerra Commerciale Deteriora

Facebook Vola Dopo Trimestrali: Utili Sopra Aspettative

Iran Sposta Petrolio nei Porti Cinesi: La Cina Si Prepara Al Contrattacco

Aprono I Negoziati: Fine Della Guerra Tariffaria?

di
9 Settembre, 2019
Check our free signals

Ci Segua


ContattaciTermini e CondizioniPolitica Sulla Privacy

The information and content held within this website has been created by Broker Academy Online and are for educational purposes only. Trading online activities offer no guarantee of earnings. There are many factors including general economic conditions that can have an impact on your investment and past results are not indicative of the future. Trading online can put your money in jeopardy, as the financial or stock markets can move quickly and go up and down against your investment. Invest with capital which is reasonable to you as the investment may fail meaning you lose it plus have to pay additional money.