Presidente Donald Trump: Nuove Imposte Alla Cina In Arrivo

Il Presidente Donald Trump ha dichiarato che le cose stanno andando molto bene con la Cina due giorni dopo aver minacciato di introdurre imposte di centinaia di miliardi di imponibile cinese portando l’azionariato a sprofondare.

Giovedì ha proposto di imporre dazi al 10% su $300 miliardi di importazione cinese in vigore dal 1 Settembre 2019 e su una larga scala di prodotti, dagli smartphone e altra elettronica, passando dall’abbigliamento ai giocattoli, colpendo i consumatori americani ancor di più rispetto ai dazi imposti in precedenza.

Le ultime mosse degli Stai Uniti hanno intensificato la faida nei confronti della guerra commerciale, specialmento dopo che le due fazioni avevano ricominciato le trattative. Beijing ha minacciato di rispondere a tono se l’America insiste di voler aggiungere ulteriori tasse sulle importazioni.

“La Cina ha tante cose da sistemare,” dichiara Trump all’evento di Venerdì. “Francamente se non lo facesse potrei incrementarli (ndr i dazi) sostanzialmente”

“Se gli Stati Uniti dovessero implementare ulteriori tariffe, la Cina dovrà necessariamente prendere delle contromisure,” così ha affermato il ministro degli esteri Hua Chunying nel briefing a Beijing Venerdì, senza però dare ulteriori supposizioni su quali potrebbero essere le suddette contromisure.

“La Cina non accetterà pressioni, minacce o ricatti e non comprometterà i propri principi,” aggiunge.

Trump si è lamentato più volte che la Cina non ha fatto “i grossi acquisti” di prodotti agricoli che aveva promesso Xi quando si sono incontrati ad Osaka, però la promessa non è mai stata fatta in pubblico e le due parti hanno interpretato la faccenda in modo molto diverso.

Gli acquisti della Cina sono particolarmente decaduti nel corso degli anni, con l’acquisto di soia nella prima metà di quest’anno che ha toccato i livelli più bassi di oltre un decennio. Nel contempo nelle ultime due settimane la Cina ha approvato l’acquisto di oltre 3 milioni di tonnellate di soia, 50.000 tonnellate di cotone, più maiale, mais e sughero dagli Stati Uniti a buon rendere.

“La guerra commerciale portata avanti da Trump contro la Cina è fallita e ora sta aumentando la posta in gioco su una strategia fallimentare,” così ha parlato Edward Alden, rappresentante del Consiglio degli esteri. “Lo scopo di guerra commerciale è spingere la Cina a cambiare radicalmente la propria economia. Ma i dazi hanno fallito nel loro compito. La Cina è pronta a vivere col dolore piuttosto che assecondare il volere dell’America.”

 

 

 

Fonte: Bloomberg

 

 

Se sei interessato a scoprire come poter trarre vantaggio da queste operazioni segui anche il nostro corso di Trading gratuito.

 

 

Articoli correlati…

Facebook Vola Dopo Trimestrali: Utili Sopra Aspettative

Iran Sposta Petrolio nei Porti Cinesi: La Cina Si Prepara Al Contrattacco

Google “Termina” in Cina il Prototipo di Dragonfly: Facebook Reagisce

Banche Centrali Rilanciano Crescita Economica

di
5 Agosto, 2019
Check our free signals

Ci Segua


ContattaciTermini e CondizioniPolitica Sulla Privacy

The information and content held within this website has been created by Broker Academy Online and are for educational purposes only. Trading online activities offer no guarantee of earnings. There are many factors including general economic conditions that can have an impact on your investment and past results are not indicative of the future. Trading online can put your money in jeopardy, as the financial or stock markets can move quickly and go up and down against your investment. Invest with capital which is reasonable to you as the investment may fail meaning you lose it plus have to pay additional money.